Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

"The wonderfulness of memory", mostra collettiva inaugurale della galleria Cukrarna, con la partecipazione di Rosa Barba e Adrian Paci

Datum:

24/09/2021


A partire dal 24 settembre 2021 apre al pubblico Cukrarna, la nuova galleria e centro culturale del Comune di Lubiana, che si aggiunge alla vasta rete di musei e spazi espositivi civici della capitale slovena.

L'edificio di Cukrarna operò come raffineria di zucchero tra il 1828 e il 1858 e, dopo lunghe e complesse vicissitudini storiche, ritorna al centro della vita cittadina a seguito di una ristrutturazione totale, avvenuta tra ottobre 2018 e settembre 2021. Con una superficie complessiva di oltre 5.000 metri quadrati, più di 2.000 dei quali dedicati a spazi espositivi, Cukrarna diventerà un ambiente per mostre nazionali e internazionali, in particolare di arte contemporanea, ma anche sede di eventi culturali e di progetti educativi.

Per l'inaugurazione ufficiale dei nuovi locali, viene presentata una grande mostra collettiva di arte contemporanea internazionale, intitolata The wonderfulness of memory (La meraviglia della memoria), visitabile fino al prossimo 13 febbraio. L'esposizione, curata da Alenka Gregorič, intende costituire un'anticipazione dei progetti futuri, coinvolgendo artisti che ritorneranno in seguito nella programmazione del centro: Rosa Barba, Sophie Calle, Janet Cardiff, Jimmie Durham, Vadim Fiškin, Teresa Margolles, Ernesto Neto, Adrian Paci, Lia Perjovschi, Marjetica Potrč, Tobias Putrih, Miha Štrukelj, Aleksandra Vajd & Anetta Mona Chisa, Samson Young.

L’Istituto Italiano di Cultura di Lubiana collabora all’allestimento delle installazioni di Rosa Barba e Adrian Paci. Rosa Barba, artista italo-tedesca nata ad Agrigento nel 1972, è particolarmente nota per l’impiego del medium cinematografico e della sua materialità, nella creazione di installazioni filmiche, sculture e pubblicazioni che riflettono sui concetti di realtà, memoria e paesaggio. Nella mostra di Cukrarna espone il progetto From Source to Poem, che analizza gli aspetti visivi e i ritmi della produzione culturale e di quella industriale, affiancando immagini girate al National Audio-Visual Conservation Center di Culpeper, in Virginia (il più grande archivio audiovisivo del mondo) ad altre realizzate in una centrale a energia solare in California.

Adrian Paci, nato nel 1969 a Scutari in Albania, si è definitivamente trasferito a Milano nel 1997. Autore di dipinti, sculture, fotografie e video in cui esplora alcuni dei temi più importanti del XXI secolo (la globalizzazione, la migrazione, lo sfruttamento), dopo l'affermazione alla cinquantunesima edizione della Biennale di Venezia ha esposto suoi lavori, tra gli altri, al Museum of Modern Art di New York, allo Jeu de Paume di Parigi, al PAC di Milano, alla Röda Sten Konsthall di Göteborg e al MAC, Musée d'art contemporain de Montréal. A Cukrarna è presente con uno dei suoi lavori più noti, l’installazione The Column, che documenta il lungo viaggio via nave dalla Cina all’Italia di un grande blocco di marmo, scolpito lungo il percorso nella forma di una colonna classica. Il concetto di The Column nasce dalle odierne strategie economiche esasperate, in cui il tempo deve essere condensato al punto in cui la consegna coincide con la produzione.

 

Informacije

Datum: od Pet 24 Sep 2021 do Ned 13 Feb 2022

Organizator : Musei e Gallerie di Lubiana

V sodelovanju z : IIC

Vstop : Plačljivo


Kraj:

Poljanski nasip 40, Lubiana

Testata:

Galleria Cukrarna

1332